• Per Informazioni:
  • info@nottiromagnole.it
  • Tel. 342 1849105

Discoteca Baia Imperiale Riccione

estate 2013


Inserita di diritto tra i locali più belli d'Europa, la Baia Imperiale è il tempio della musica della riviera, un'enorme discoteca a 5 sale in stile romano.

Nel 1974 nasce quella che è stata definita una delle dieci discoteche più belle del mondo: la Baia Imperiale, il tempio del divertimento per eccellenza.
Entrando nella discoteca si viene catapultati nel mondo dell’antica Roma, e più precisamente in un elegante palazzo dell’epoca, con scale in marmo, colonne, troni, sfingi, statue degli imperatori romani, bracieri accesi, obelischi, e una meravigliosa fontana con al centro la statua del Dio Nettuno. L’ingresso è caratterizzato da una sontuosa scalinata bianca, contornata da statue di antichi dei ed eroi romani. In cima alla scalinata si arriva all’entrata della discoteca, tra una fila di alte colonne doriche.
Il locale si compone di ben quattro piani, e si divide in cinque aree diverse. La prima sala in cui ci si imbatte è la sala Zodiaco, dove la fa da padrone la musica house e dove sono stati ospitati i dj più famosi a livello nazionale e internazionale come Joe T. Vanelli, Bob Sinclair e Micheal Gray. Andando avanti si arriva in una sala più piccola chiamata Katatumba, dove i generi maggiormente suonati sono l’Afro e il Rock. Al piano superiore c’è la famosa sala Senato, che è stata per molti anni la sala della musica dance anni ’90, mentre oggi propone la migliore musica commerciale. Sempre al secondo piano si può accedere alla sala delle terme romane, dove ci si può scatenare a ritmo dei revival anni ’70 e ’80. Salendo al terzo piano ci si ritrova nella Terrazza dei Cesari, per poter ballare e ascoltare la migliore musica black. Molto suggestiva è poi la piscina della Baia Imperiale, dove ci si può rilassare sorseggiando ottimi cocktail e ammirando il panorama e godendo l’atmosfera delle calde notti estive.
Tutto l’anno la Baia Imperiale offre il divertimento più originale ed è una tappa obbligatoria per chi trascorre un periodo di vacanza nella favolosa riviera romagnola.